DonneDiarrea nei bambini: ecco perché e come agire
Diarrea nei bambini

Diarrea nei bambini: ecco perché e come agire

Episodi di diarrea nei bambini non devono allarmarci, poiché frequenti e risolvibili. Vediamo perché insorge la diarrea nei nostri piccoli e come fronteggiare questa situazione.

Si parla di diarrea quando il bambino emette numerose scariche di feci liquide o non formate. Spesso il bambino mostra anche mal di pancia, irritabilità, febbre e vomito.

 Episodi di diarrea nei bambini: quali sono le cause?

La popò frequente, liquida o poco formata, può essere imputabile a vari fattori:

 

  • infezioni gastrointestinali,a loro volta causate da virus, batteri o parassiti;
  • colpi di freddo;
  • manifestazioni psicosomatiche;
  • intolleranze alimentaricome ad esempio l’intolleranza al lattosio;
  • malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale,come ad esempio morbo di Crohn o celiachia.

La gastroenterite virale o influenza intestinale è piuttosto diffusa tra i bambini, e può comportare diarrea con febbre, nausea e vomito. Sebbene i sintomi durino solo pochi giorni, i bambini e in particolar modo i neonati, sono a rischio di disidratazione.

Malattie gastrointestinali e diarrea possono essere causate da parassiti come Escherichia Coli, Sighella, Salmonella, Campylobacter. I sintomi iniziano solitamente con crampi e dolore addominale, seguiti da diarrea per alcuni giorni, febbre, perdita dell’appetito, nausea, vomito, perdita di peso, disidratazione.

Le infezioni che causano la gastroenterite si possono diffondere attraverso:

  • mani poco pulite;
  • alimenti o acqua contaminati;
  • contatto con animali;
  • contatto diretto con escrementi (ad esempio con pannolini sporchi o con la superficie del WC).

Come contrastare e prevenire la diarrea nei bambini?

Come misura preventiva, da genitori, dobbiamo premurarci che i nostri piccoli vivano in un ambiente domestico pulito. Soprattutto i bambini più piccoli, gattonando ed esplorando per la prima volta la realtà circostante, tendono a manifestare la propria curiosità toccando oggetti, portandoli alla bocca e mettendo le stesse manine in bocca. Facciamo dunque in modo che la nostra casa sia igienizzata al meglio.

La prima preoccupazione nella gestione del disturbo dovrà essere la reintegrazione di liquidi ed elettroliti (sali minerali) che il corpo perde a causa della diarrea, del vomito e della febbre.

A seconda della quantità di liquidi persi e della gravità del vomito e della diarrea, è perciò consigliabile muoversi in questo modo:

  • Proseguire con la dieta normale del bimbo e, mentre la diarrea continua, dargli più liquidi, per reintegrare quelli persi, prevenendo così la disidratazione;

 

  • Dare ai neonati più latte o latte in polvere;

 

  • Utilizzare una soluzione reidratante orale per sostituire i liquidi persi nei bambini disidratati. Esistono soluzioni reidratanti orali per reintegrare velocemente i liquidi corporei. Il pediatra saprà quale tipo somministrare, la quantità e la durata della terapia.

 

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 20/01/2020

Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202