In viaggioDiarrea del viaggiatore? Rimedi e indicazioni utili
Diarrea del viaggiatore rimedi

Diarrea del viaggiatore? Rimedi e indicazioni utili

Abbiamo la diarrea del viaggiatore: quali rimedi? Capita di frequente che, durante un viaggio di lunga durata verso alcuni Paesi, l’equilibrio del nostro intestino si alteri e compaiano alcuni, sgradevoli sintomi quali diarrea, dolori addominali, gonfiori addominali, vomito e talora febbre. Non allarmiamoci, ma vediamo come rimediare.

Cosa può dare origine alla diarrea del viaggiatore?

La causa principale della diarrea del viaggiatore è l’ingestione di cibi o bevande contaminati da virus, batteri, parassiti, cioè microrganismi nocivi per il benessere intestinale.

Come avviene la contaminazione? La contaminazione avviene in vari modi:

  • Attraverso residui di feci depositati da mosche e altri insetti;
  • Dal contatto con le mani sporche di chi ha manipolato alimenti e bevande;
  • Dal contatto con oggetti e superfici non adeguatamente igienizzati;
  • Tramite il contatto con le nostre stesse mani sporche o con l’utilizzo di asciugamani e biancheria già contaminati.

Provenendo da paesi con un alto livello di igiene, non riusciamo a sviluppare adeguate difese immunitarie. Quando ci rechiamo in Paesi con minore livello di igiene e maggior presenza di agenti infettivi, la naturale flora batterica intestinale è compromessa, e i microrganismi patogeni attaccano perciò i nostri meccanismi di difesa individuale.

Se aggiungiamo a questa condizione lo stress della partenza e i vari cambiamenti climatici, di altitudine, di orario che il viaggio comporta, il nostro quadro clinico può peggiorare.

Come possiamo rimediare alla diarrea del viaggiatore?

Se siamo affetti da diarrea del viaggiatore, ecco rimedi e indicazioni di massima:

  • Idratiamoci e reintegriamo i liquidi persi. Il primo trattamento è quello di ingerire liquidi abbondanti per ripristinare l’equilibrio idrosalino. Possiamo anche bere succhi di frutta e bevande leggere, come tè o camomilla. Evitiamo caffè e bevande con caffeina, bibite gassate e alcoolici.

 

  • Consumiamo pasti leggeri. Inizialmente evitiamo pasti completi, ma preferiamo cracker e brodo vegetale. Andranno bene anche riso in bianco, pollo ai ferri e patate lesse, ad azione costipante e remineralizzante.

 

  • Utilizziamo farmaci nei casi più gravi di diarrea. Se è presente anche febbre, la causa microbiologica va combattuta con l’utilizzo di antibiotici idonei e mirati, su consiglio del medico.

 

  • Precauzioni alimentari. Evitiamo il consumo di alimenti crudi e acqua non proveniente da bottigliette sigillate. Consumiamo sempre alimenti cotti. Evitiamo anche i cubetti di ghiaccio nelle bibite, poiché l’acqua di provenienza potrebbe essere contaminata.

 

  • Igiene personale. Ricordiamo di curare la nostra igiene personale e di lavarci spesso le mani, soprattutto prima dei pasti.

 

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 20/01/2020

Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202