Approfondimenti BambiniDiarrea nei bambini: come gestirla?
Diarrea nei bambini

Diarrea nei bambini: come gestirla?

Può capitare che i nostri piccoli siano interessati da diarrea. Episodi di diarrea nei bambini non devono spaventare, poiché sono frequenti e gestibili. Vediamo insieme perché può comparire la diarrea nei nostri piccoli e come affrontare questa situazione.

Episodi di diarrea nei bambini: di cosa si tratta e quali sono le cause?

Si parla di diarrea quando i piccoli emettono numerose scariche di feci liquide o poco formate. Spesso, i bambini mostrano anche mal di pancia, irritabilità, febbre e vomito. Le evacuazioni molto frequenti e possono essere riconducibili a vari fattori:

  • Infezioni gastrointestinali, a loro volta causate da virus, batteri o parassiti;
  • Colpi di freddo;
  • Manifestazioni psicosomatiche;
  • Intolleranze alimentari, come ad esempio l’intolleranza al lattosio;
  • Malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale, come ad esempio morbo di Crohn o celiachia.

In particolare, la gastroenterite virale o influenza intestinale è piuttosto diffusa tra i bambini, e può provocare diarrea con febbre, nausea e vomito. Anche se i sintomi durano solo pochi giorni e tendono a rientrare spontaneamente, i bambini possono rischiare la disidratazione.

Scopri con Yovis come prenderti cura della tua flora intestinale
Fai il test e scarica i consigli dedicati a te
FAI IL TEST

Malattie gastrointestinali e diarrea possono essere causate da parassiti come Escherichia Coli, Sighella, Salmonella, Campylobacter. I sintomi iniziano solitamente con crampi e dolore addominale, seguiti da diarrea per alcuni giorni, febbre, perdita dell’appetito, nausea, vomito, perdita di peso, disidratazione. Le infezioni che causano la gastroenterite si possono diffondere attraverso:

  • Mani poco pulite;
  • Alimenti o acqua contaminati;
  • Contatto con animali;
  • Contatto diretto con escrementi (ad esempio con pannolini sporchi o con la superficie del WC non adeguatamente igienizzata).

Come si manifesta la diarrea nei bambini?

I sintomi più comuni della diarrea, che possono variare da bambino a bambino, sono:

  • Continuo stimolo a evacuare;
  • Emissione frequente di feci liquide;
  • Crampi, dolori di pancia e gonfiore addominale;
  • Nausea;
  • Talvolta febbre;
  • Irritabilità.

Se i piccoli sono sofferenti, piangono, fanno i capricci, non sgridiamoli né minimizziamo il loro disagio: hanno bisogno di essere rassicurati, perciò è importante avere un atteggiamento comprensivo, risoluto, ma mai punitivo.

Come gestire la diarrea nei bambini?

Come misura preventiva sarà importante premurarci che i nostri piccoli vivano in un ambiente domestico adeguatamente igienizzato. Facciamo dunque in modo di pulire spesso i sanitari, le superfici della cucina, i giochi dei nostri piccoli. Inoltre, possiamo seguire queste regole pratiche:

REINTEGRARE I LIQUIDI

Il primo passo nella gestione della diarrea è la reintegrazione di liquidi e sali minerali che il corpo perde a causa della diarrea, del vomito e della febbre. A seconda della quantità di liquidi persi e della gravità del vomito e della diarrea, è consigliabile muoversi in questo modo:

  • Far bere a piccoli sorsi, frequentemente, acqua o camomilla tiepida;
  • Eventualmente, utilizzare una soluzione reidratante orale per integrare i liquidi persi nei bambini disidratati. Esistono soluzioni reidratanti orali per equilibrare rapidamente i liquidi corporei. Il pediatra saprà indicarci quale tipo somministrare, la quantità e la durata della terapia.

ALIMENTAZIONE LEGGERA

Al bimbo con diarrea dovremo sottoporre una dieta leggera, ma nutriente, ad azione costipante e remineralizzante. Scegliamo quindi:

  • Carne bianca e pesce cotti a vapore, al forno, alla griglia.
  • Riso o pasta in bianco, conditi con poco olio extravergine di oliva;
  • Patate e carote lesse;
  • Mela grattugiata o banana non troppo matura.
  • Parmigiano Reggiano o Grana Padano ben stagionati.

È POSSIBILE PROVARE FERMENTI LATTICI PER BAMBINI

Si tratta di batteri vivi e vitali, ad azione benefica, in grado di colonizzare il tratto intestinale e riequilibrare la microflora batterica che può essere alterata. È importante ricordare che anche sulle pareti intestinali dei bambini coesistono numerose, differenti specie batteriche, in perfetto equilibrio tra loro e con l’organismo.

Per proteggere il delicato intestino dei bambini, soprattutto in caso di alterazioni, è consigliabile scegliere un prodotto con una formulazione esclusiva, completa e ideata proprio pensando alle esigenze dei più piccoli. Sarà quindi importante integrare la più adeguata alimentazione con prodotti che siano studiati appositamente per i bambini e che contengano fermenti lattici in quantità adeguate e di specie diverse: infatti, grazie a questa varietà, i fermenti lattici hanno maggiore probabilità di ripopolare il delicato intestino dei piccoli, agendo in sinergia per integrare i microrganismi mancanti.

All’azione probiotica dei fermenti lattici si unirà l’effetto di altri ingredienti utili in caso di disbiosi, come ad esempio il finocchio, che agevola l’eliminazione di gas intestinali e regolarizza la motilità gastrointestinale, e arricchito con vitamina B3, B6 e B12, per una buona funzionalità del sistema immunitario e del metabolismo energetico.

    Questo contenuto è stato utile?

    Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
    Il tuo riscontro resterà privato

    No

    Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
    Ricorda che questo non è un modulo di contatto.


    Caricamento articolo
    Prossimo articolo

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

    Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

    Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 13/07/2021

    Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202

    Scarica i consigli in pdf
    Diarrea Colite Enterite Gonfiore addominale Alito cattivo Feci maleodoranti