AlimentazioneIndigestione? Rimedi e consigli per ovviare al problema
Indigestione rimedi e consigli per ovviare al problema

Indigestione? Rimedi e consigli per ovviare al problema

Abbiamo fatto indigestione, quali rimedi per contrastare il problema? L’indigestione indica un’alterazione delle normali funzioni digestive.

Questa condizione può essere sporadica e transitoria, o sintomo di altri disturbi.

Se abbiamo un attacco di indigestione in corso, potremmo notare questi sintomi:

  • dolore addominale;
  • gonfiori addominali;
  • rigurgito di cibo o di succhi gastrici acidi;
  • bruciore allo stomaco;
  • nausea e vomito accompagnati da sudorazione fredda;
  • malessere generale ed eccessiva salivazione.

 

Quali fattori possono causare un’indigestione?

Ecco cosa può alterare le nostre normali funzioni intestinali:

  • Pasti troppo rapidi e abbondanti. Mangiare troppo e in fretta, soprattutto cibi elaborati o fritti, può alterare le funzioni digestive soprattutto la sera, quando l’attività metabolica del corpo è rallentata.

 

  • Consumo eccessivo di alcoolici e bevande gassate. Si tratta di bevande che creano un ambiente sfavorevole al benessere intestinale. Infatti l’alcool irrita la mucosa intestinale, mentre le bibite gassate agevolano la formazione di gas intestinale

 

Un’indigestione ricorrente potrebbe indicare patologie più serie. Infatti, l’indigestione può essere sintomo di:

  • reflusso gastrico;
  • colecistite;
  • gastrite;
  • pancreatite;
  • ulcera gastrica o duodenale.

La complicazione più frequente è il vomito. Se gli episodi di indigestione sono frequenti possono verificarsi cali di peso rapidi e improvvisi, con conseguenze anche rilevanti per l’organismo.

Se uno o più sintomi di indigestione si ripetono con frequenza e se gli episodi durano sempre più a lungo, rivolgiamoci al nostro medico, che analizzerà il nostro quadro clinico e ci prescriverà un’eventuale terapia farmacologica.

 

L’importanza dei probiotici in caso di indigestione

Quando facciamo indigestione, la sensazione che avvertiamo è proprio quella di avere stomaco e intestino “sottosopra”. L’alterazione delle normali funzioni digestive può influire negativamente sulla peristalsi intestinale, cioè sui fisiologici movimenti compiuti dall’intestino.

Per ripristinare l’equilibrio intestinale e a ridurre perciò gli sgradevoli sintomi dell’indigestione è consigliabile assumere probiotici. Si tratta di batteri buoni, che svolgono un’azione benefica sul nostro intestino poiché contribuiscono a rigenerare la naturale microflora batterica intestinale.

In particolare, i probiotici:

  • Indeboliscono i microrganismi patogeni, contrastandone l’azione nociva;
  • Rafforzano la barriera intestinale, producendo sostanze antimicrobiche naturali;
  • Stimolano il sistema immunitario;
  • Esercitano un’azione antinfiammatoria sulle pareti dell’intestino.

Grazie all’azione regolatrice dei probiotici, quindi, contrasteremo l’alterazione della microflora intestinale, ripristinandone il fisiologico equilibrio.

 

Indigestione e rimedi: combattiamo questo disturbo in quattro mosse

Dopo aver visto l’importante funzione dei probiotici sul nostro intestino alterato, ecco quattro semplici consigli da seguire per evitare un’indigestione o “sistemare” il nostro intestino a indigestione già avvenuta:

  • Mangiamo e mastichiamo con calma. Ingurgitare un pasto abbondante non faciliterà la nostra regolare funzionalità intestinale. Occhio al pasto serale: si tratta del momento in cui il nostro metabolismo lavora con maggiore lentezza, perciò non abbuffiamoci.

 

  • Beviamo una camomilla. La camomilla ha proprietà lenitive, antinfiammatorie e riequilibranti.

 

  • Mastichiamo un pezzetto di zenzero fresco. Lo zenzero ha proprietà antinausea e digestive.

 

  • Beviamo acqua e bicarbonato di sodio. Il bicarbonato ha proprietà digestive. Sarà sufficiente scioglierne un cucchiaino in un bicchiere d’acqua. Lo scopo sarà neutralizzare gli acidi presenti nello stomaco e favorire i processi digestivi.

Per contribuire alla salute del nostro organismo e del tratto gastrointestinale, non dimentichiamo poi di bere acqua e seguire un’alimentazione equilibrata.

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 05/11/2018

Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202