Approfondimenti DonneMal di pancia e mestruazioni: consigli e rimedi pratici
Mal di pancia e mestruazioni

Mal di pancia e mestruazioni: consigli e rimedi pratici

Molte donne avvertono dolore e sperimentano un certo disagio prima e durante il ciclo mestruale.
Che sia un leggero fastidio addominale o veri e propri crampi, mal di pancia e mestruazioni rappresentano una problematica reale per molte di noi. Scopriamo insieme come affrontare e alleviare questo disagio.

Mal di pancia e mestruazioni: quale correlazione?

Quando parliamo di dolore addominale, di solito intendiamo un dolore generico al basso ventre, spesso localizzato a livello dell’addome e dell’intestino. Nella maggior parte dei casi, il male all’addome è un sintomo temporaneo che si attenua spontaneamente entro poche ore o regredisce mettendo in pratica alcuni accorgimenti.

In caso di ciclo mestruale, la maggior parte dei dolori riferiti dalle donne, di intensità variabile e soggettiva, è localizzata nella parte inferiore dell’addome e nella zona pelvica, dunque l’area sotto l’addome e in corrispondenza del bacino.

Scopri con Yovis come prenderti cura della tua flora intestinale
Fai il test e scarica i consigli dedicati a te
FAI IL TEST

Questi dolori addominali e pelvici sono principalmente causati da una serie di crampi dovuti all’attività uterina e ovarica. Infatti, durante le mestruazioni, questa regione si contrae ripetutamente per provocare fisiologicamente lo sfaldamento della mucosa uterina.

Spesso, queste contrazioni possono bloccare temporaneamente il normale flusso di sangue, peggiorando ancor di più il dolore. Si ritiene che la dismenorrea (dolori mestruali) possa essere legata all’aumento nella produzione delle prostaglandine, ormoni che da un lato stimolano la contrazione della muscolatura uterina, mentre dall’altro sono responsabili dell’abbassamento della soglia del dolore individuale (ciò significa che molte di noi percepiscono più intensamente il dolore). Mal di pancia e mestruazioni possono presentarsi accompagnati da altri disturbi, più o meno intensi, come ad esempio mal di testa e mal di schiena.

Ciclo mestruale e irritabilità intestinale 

Oltre al mal di pancia da ciclo, potrebbero insorgere alcuni sintomi relativi al tratto gastrointestinale, come ad esempio stitichezza oppure, più frequentemente, meteorismo ed episodi di diarrea. Ciò accade soprattutto se siamo soggette a irritabilità intestinale. Questi sintomi fanno riferimento a una condizione di squilibrio intestinale o disbiosi intestinale. Ciò accade quando il fisiologico equilibrio tra batteri buoni e batteri potenzialmente dannosi (microflora intestinale) si altera.

In questi casi, associare a una dieta equilibrata l’assunzione di fermenti lattici è una buona abitudine generale per favorire l’equilibrio e il benessere del nostro intestino. I fermenti lattici sono batteri vivi e vitali, ad azione benefica, in grado di regolarizzare la fisiologica flora batterica intestinale, che può essere alterata.

Come abbiamo accennato, sulla mucosa intestinale convivono numerose e differenti specie batteriche, in perfetta interazione con il nostro organismo. In caso di necessità, assumere prodotti che contengono fermenti lattici in quantità e specie diverse è perciò molto importante. Infatti, maggiori sono la varietà e la diversificazione delle specie, più probabile sarà la colonizzazione dell’intestino con le specie esistenti.

Alcuni, semplici esercizi per alleviare mal di pancia e mestruazioni

Svolgere una leggera attività fisica in caso di mal di pancia da ciclo può aiutare a ridurre l’intensità del dolore. Che sia yoga o una semplice passeggiata nei pressi di casa, l’importante è muoversi per favorire il distendimento dei muscoli addominali contratti.

Ecco posizioni yoga base, di facile esecuzione anche per chi non è avvezza a questa disciplina. Queste posizioni o asana possono aiutare ad alleviare i dolori e ad acquisire flessibilità:

  • Balasana o posizione del bambino: contribuisce a rilassare l’addome e ad alleviare il mal di schiena. Questa posizione si ottiene inginocchiandosi, tenendo le ginocchia aperte alla stessa ampiezza del bacino e inclinandosi in avanti lentamente, fino ad appoggiare la fronte a terra.
  • Posizione dell’arco: è forse la meno semplice, ma contribuisce ad allevia i dolori addominali. La si ottiene sdraiandosi a pancia in giù con le gambe stese e poi afferrando le caviglie con le mani, mentre si portano lentamente i talloni verso i glutei. A questo punto si sollevano testa e bacino, cercando di portare il più possibile le gambe verso l’alto.
  • Posizione della farfalla: contribuisce a ridurre i dolori mestruali e rilassare la zona pelvica. È possibile praticare questa posizione sedendosi a terra, unendo le piante dei piedi e piegando le ginocchia, cercando di portarle il più possibile verso il pavimento.

Posizione della colomba: è consigliata per chi soffre di dolori mestruali addominali particolarmente intensi. Per ottenere questa posizione, è necessario accovacciarsi, stendendo una gamba all’indietro e piegando l’altro ginocchio. A questo punto si porta il busto in avanti appoggiando fronte, avambracci e mani a terra.

    Questo contenuto è stato utile?

    Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
    Il tuo riscontro resterà privato

    No

    Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
    Ricorda che questo non è un modulo di contatto.


    Caricamento articolo
    Prossimo articolo

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

    Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

    Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 13/07/2021

    Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202

    Scarica i consigli in pdf
    Diarrea Colite Enterite Gonfiore addominale Alito cattivo Feci maleodoranti