DISTURBI
Meteorismo

icona meteorismo

Cosa è il meteorismo? Conosciamo meglio questo disturbo

Il meteorismo è un disturbo associato all’accumulo di gas nel tratto gastrointestinale. Ciò può comportare l’emissione più o meno frequente di gas intestinali. Si tratta di una condizione fastidiosa, che può creare disagio e rendere un po’ difficoltosa la nostra quotidianità. Conosciamo meglio questo disturbo.


Conosciamo il meteorismo intestinale e come avviene la produzione di gas

La produzione di gas nell’intestino è un fenomeno del tutto normale, poiché risultato del processo di digestione. Il gas deriva principalmente dall’ingestione di aria durante la deglutizione di cibi e bevande, e dalla fermentazione di alcuni alimenti da parte della flora batterica intestinale.

In condizioni di normalità, la maggior parte del gas è assorbita dalle pareti intestinali e messa in circolo nel sangue, per poi essere eliminata con la respirazione. L’eventuale eccesso di gas è espulso dalla bocca, con l’eruttazione, o attraverso l’ano (flatulenza).

I problemi di meteorismo e gonfiore addominale sorgono quando, per ragioni differenti, il gas rimane intrappolato lungo il tubo digerente, superando le normali quantità o le quantità tollerate soggettivamente da ciascuno di noi.


Problemi di meteorismo: sintomi e disturbi correlati

Il meteorismo si manifesta principalmente con una sensazione di gonfiore addominale, spesso accompagnato da uno o più dei seguenti sintomi:

  • Crampi o spasmi addominali.
  • Eccessiva emissione di gas dalla bocca (eruttazione) o dall’ano (flatulenza).
  • Aumento visibile della circonferenza dell’addome (distensione addominale).

I sintomi possono presentarsi da soli o associati tra loro, con una frequenza e un’intensità legate alla nostra soggettività.


Meteorismo: cause e condizioni predisponenti

Le condizioni che possono favorire un eccessivo accumulo di gas intestinale sono diverse, vediamo quali:

CATTIVE ABITUDINI

L’accumulo di gas nell’addome può dipendere dall’aerofagia, cioè l’ingestione (eccessiva) di aria a sua volta causata da:

  • Masticazione di gomme;
  • Consumo frettoloso dei pasti;
  • Consumo di caramelle;
  • Cattiva abitudine di parlare mentre si mangia;
  • Aspirazione del fumo di sigaretta.

PARTICOLARI STATI EMOTIVI

L’intestino è un organo molto delicato, e bersaglio di stati d’animo quali stress, ansia, tensione. Quando siamo agitati, capita di somatizzare, e a farne le spese è spesso il nostro intestino: ansia e meteorismo possono essere collegati.

ASSUNZIONE DI ALCUNI ALIMENTI

La sovrapproduzione di gas a livello addominale può essere riconducibile all’assunzione di cibi che contengono gas o ne favoriscono la formazione. L’effetto dei cibi sull’intestino è soggettivo: alimenti che danno fastidio ad alcuni di noi sono invece ben tollerati da altri. Tuttavia, alcuni cibi producono gas indistintamente, per via della loro stessa composizione.

Si tratta di alimenti contenenti alcune classi di carboidrati, come le fibre insolubili o certi tipi di zuccheri che non sono facilmente assorbiti nell’intestino tenue e passano quasi indigeriti nel colon. Una volta giunti nel colon, sono soggetti alla fermentazione da parte della flora batterica intestinale, che li scompone producendo gas.

Gli alimenti che possono essere responsabili della formazione di gas intestinale sono soprattutto:

  • Fagioli e legumi non decorticati (infatti, la quota di fibra responsabile della produzione di gas è contenuta nella “pellicina” esterna);
  • Frutta (soprattutto la buccia);
  • Verdura;
  • Cereali integrali (le fibre sono presenti nella parte esterna del chicco, assente nei cereali raffinati);
  • Dolciumi e alimenti ricchi in zuccheri semplici.

L’accumulo di gas può dipendere anche da:

  • Bibite gassate, rese effervescenti con l’aggiunta di anidride carbonica.
  • Dolcificanti artificiali: il sorbitolo, il mannitolo e lo xilitolo, contenuti in cibi e bevande dietetici, possono provocare la formazione di gas in eccesso nel colon.

INTOLLERANZE ALIMENTARI

L’assunzione di nutrienti mal tollerati può causare meteorismo, sintomo tipico dell’intolleranza al lattosio: in concomitanza con l’assunzione di latte e derivati, si possono manifestare gonfiore, distensione addominale, diarrea, flatulenza e dolori addominali.

ALTERATO EQUILIBRIO DELLA MICROFLORA INTESTINALE

Il meteorismo può essere riconducibile a un alterato equilibrio dei batteri che normalmente sono presenti a livello intestinale. La pacifica convivenza di batteri buoni e microrganismi potenzialmente dannosi è molto importante per il nostro stato di salute. La microflora intestinale varia da persona a persona: è possibile affermare che ciascuno di noi possiede una propria “impronta digitale batterica” (fingerprint batterico).

Per varie ragioni, può accadere che questo equilibrio si alteri, causando quella che è definita “disbiosi intestinale”. Questa condizione può dare luogo ad alcuni, sgradevoli disturbi intestinali, tra cui il meteorismo.


Come gestire il meteorismo: rimedi e consigli utili

Ecco alcuni suggerimenti pratici per ridurre gli episodi di meteorismo:

  • Riduciamo l’assunzione di alimenti che provocano in noi problemi di meteorismo. Ciò non significa rimuovere completamente dalla dieta frutta, verdura, legumi, cereali, poiché il loro apporto è invece necessario in un’alimentazione varia ed equilibrata.
  • Beviamo acqua. È importante mantenere una buona idratazione, poiché i liquidi agevolano il transito intestinale e prevengono la stitichezza (costipazione).
  • Utilizziamo fermenti lattici. Si tratta di batteri vivi e vitali, ad azione benefica, in grado di equilibrare la microflora intestinale alterata, che ha un ruolo importante sul la barriera intestinale e sul sistema immunitario. È importante assumere fermenti lattici di diversi ceppi, specie e genere perché agiscano in sinergia e con una maggiore probabilità di colonizzare l’intestino e integrare i microrganismi mancanti.

Correggiamo alcune abitudini sbagliate: aboliamo o riduciamo il fumo, mastichiamo lentamente e a bocca chiusa, non parliamo mentre mangiamo, facciamo un po’ di attività fisica, anche una breve passeggiata nei pressi di casa, per agevolare il transito intestinale.

Per una flora batterica in salute, diverse risposte a diverse esigenze.

INTEGRATORI ALIMENTARI
yovis flaconcini

YOVIS FLACONCINI

Yovis Flaconcini è un integratore alimentare a base di fermenti lattici vivi concentrati.
La forza di miliardi di fermenti sempre pronti per te.

SCOPRI ORA YOVIS FLACONCINI

Vai al prodotto

Yovis Stick e Caps

YOVIS CAPS e YOVIS STICK

Yovis Caps e Yovis Stick sono integratori alimentari a base di fermenti lattici vivi concentrati.

SCOPRI ORA YOVIS CAPS E YOVIS STICK

Vai al prodotto

Yovis bambini pack

YOVIS BAMBINI

YOVIS BAMBINI è un integratore alimentare a base di fermenti lattici vivi, vitamine del gruppo B e altri componenti la cui efficacia e sicurezza è stata verificata in bambini dai 3 ai 14 anni.

SCOPRI ORA YOVIS BAMBINI

Vai al prodotto

PRODOTTO DI AUTOMEDICAZIONE
yovis granulato

YOVIS

è indicato per il trattamento di:

  • Disturbi correlati ad alterazioni della flora batterica intestinale come diarrea, enteriti, coliti.
  • Alterazioni della flora batterica intestinale causate dal trattamento con un medicinale antibiotico

Yovis granulato per sospensione orale è un medicinale di automedicazione, che ha come principio attivo fermenti lattici vivi, leggere attentamente il foglio illustrativo.

SCOPRI ORA YOVIS GRANULATO

Vai al prodotto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 13/07/2021

Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202