Problemi intestinaliDolori addominali: cause e possibili rimedi
Dolori addominali cause

Dolori addominali: cause e possibili rimedi

Avvertiamo dolori addominali? Quali cause possiamo individuare? Si tratta di un sintomo comune a una varietà di condizioni. Non allarmiamoci, ma vediamo come gestire il problema.

Il dolore può avere origine in una qualsiasi delle strutture dell’addome o della parete addominale. Le sensazioni di dolore che provengono dal torace, dalla schiena o dalla zona pelvica e possono essere percepite come provenienti dall’addome.

Quattro tipi di dolori addominali: cause e sintomi correlati

  • Dolore sordo e diffuso, percepito in gran parte dell’addome e tipico di gastroenterite viraleindigestione o presenza di gas intestinali, con gonfiore addominale associato.

 

  • Dolore localizzato, avvertito in un punto specifico e per questo spesso legato a un organo in particolare (appendice, cistifellea, stomaco).

 

  • Dolore crampiforme, che nella maggior parte dei casi non è legato a nulla di grave, ma è spesso causato da gas intestinali, diarrea, stipsi.

 

  • Dolore intenso da colica. Spesso compare improvvisamente e altrettanto bruscamente sparisce. La severità del dolore è spesso molto elevata e accompagnata a nausea e vomito, come accade spesso durante una colica renale.

Spesso il dolore addominale che lamentiamo potrebbe essere imputabile ad alcuni disturbi del tratto intestinale. Per varie ragioni, infatti, può accadere che l’equilibrio della flora batterica intestinale si alteri, dando luogo a quella che viene definita “disbiosi intestinale”.

Questa condizione si verifica quando microrganismi potenzialmente dannosi aumentano in modo anomalo nel nostro intestino. Tra i fastidiosi sintomi che possiamo avvertire vi è il dolore addominale.

Come contrastare e alleviare i dolori addominali che ci affliggono?

Le regole da seguire per ridurre i dolori addominali riguardano le nostre abitudini alimentari. Ecco come agire:

  • Mangiamo in maniera equilibrata. Non saltiamo i pasti e non consumiamo pasti eccessivi, poiché ciò potrebbe peggiorare il dolore addominale e favorire la formazione di gas intestinali. Meglio pasti ridotti, distribuiti durante l’arco della giornata. Preferiamo il consumo di frutta lontano dai pasti principali, per evitare la comparsa di gonfiori addominali.

 

  • Assumiamo probiotici. In caso di dolori associati distensione addominale può essere utile assumere probiotici. Si tratta di batteri vivi e vitali, ad azione benefica, in grado di rigenerare e riequilibrare la flora intestinale alterata.

 

  • Evitiamo bibite gassate, caffè, alcolici. Le bevande frizzanti potrebbero favorire la formazione di gas intestinale, con un peggioramento della situazione locale. In particolare, l’alcol provoca l’infiammazione delle mucose gastro- intestinali, aggravando il nostro fastidio.

 

  • Beviamo camomilla. La camomilla ha proprietà antinfiammatorie e contribuisce a rilassare la muscolatura intestinale, favorendo la digestione e contribuendo a ridurre crampi e spasmi.

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 05/11/2018

Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202