AlimentazioneIntolleranze alimentari: sintomi e rimedi utili
Intolleranze alimentari sintomi e rimedi utili

Intolleranze alimentari: sintomi e rimedi utili

Sospettiamo di avere delle intolleranze alimentari? I sintomi sono facilmente individuabili, perciò non allarmiamoci, ma prestiamo attenzione alla comparsa di un’eventuale sintomatologia dopo aver ingerito alcuni cibi.

Per intolleranza alimentare si intende la difficoltà a digerire alcuni alimenti, causa di sintomi anomali e sgradevoli che possono comparire a poche ore dal pasto.

Intolleranze alimentari: sintomi principali e come contrastarli

I sintomi più comuni delle intolleranze alimentari sono:

Scopri con Yovis come prenderti cura della tua flora intestinale
Fai il test e scarica i consigli dedicati a te!
FAI IL TEST

Solitamente, questi sintomi compaiono a poche ore dal consumo del cibo mal tollerato.

La presenza di questi sintomi non è tuttavia sufficiente da sola a diagnosticare un’intolleranza, poiché comune a molte altre condizioni digestive e non solo.

Non esistono esami e test per le intolleranze alimentari che abbiano un concreto fondamento scientifico, tranne poche e specifiche eccezioni, come per esempio l’intolleranza al lattosio e al glutine.

In generale, per individuare un’intolleranza alimentare, si procede in due passi:

1.Diario alimentare. È possibile provare a tenere un diario alimentare in cui segneremo:

  • i cibi consumati,
  • i sintomi comparsi,
  • i tempi di comparsa dei sintomi.

 

2.Dieta di esclusione. Quando avremo fatto chiarezza circa gli alimenti che potrebbero causare fastidio, è possibile provare a escluderli dalla dieta uno alla volta e osservare l’effetto.

Facciamo però attenzione a evitare il “fai- da- te”. Sarà bene eseguire queste prove dietro controllo medico. In caso di bambini, consultiamo sempre il pediatra prima di prendere decisioni.

Tra i pochi test validati scientificamente vi sono, ad esempio:

  • breath test per l’intolleranza al lattosio e al fruttosio,
  • esami genetici per favismo e intolleranza all’alcool
  • test per la celiachia

Se compaiono regolarmente diarrea, gonfiore, dolore alla pancia o eruzioni cutanee, ma non ne comprendiamo la causa, rivolgiamoci quanto prima al nostro medico.

Intolleranza alimentare o allergia alimentare? Ecco le differenze

Intolleranza e allergia sono condizioni diverse tra loro, ma spesso facciamo confusione. Chiariamo bene la differenza tra allergia alimentare e intolleranza alimentare.

Una allergia alimentare:

  • È una reazione del sistema immunitario, che si attiva per errore verso alcune proteine ​​che si trovano in specifici alimenti. In particolare, una allergia alimentare è una reazione esagerata e violenta scatenata dal sistema immunitario contro alcune sostanze. Tali sostanze, contenute negli alimenti, sono dette “antigeni”: il sistema immunitario è particolarmente sensibile verso di esse.

 

  • Può causare eruzioni cutanee, affanno e prurito dopo aver mangiato anche solo una piccola quantità di cibo;

 

  • I sintomi compaiono molto rapidamente e richiedono di agire tempestivamente.

 

  • È legata a cibi particolari, come ad esempio pesce, molluschi e noci per gli adulti, latte, uova, arachidi, noci e pesci per i bambini.

Una intolleranza alimentare:

  • Non coinvolge il sistema immunitario, non c’è reazione allergica e non è mai pericolosa per la vita.

 

  • Provoca sintomi che si presentano lentamente, spesso molte ore dopo aver consumato il cibo responsabile.

 

  • Provoca sintomi solo in caso di consumo di quantità considerevoli.

 

  • Può essere causata da molti cibi diversi.

Sia in caso di intolleranze alimentari che di allergie, il nostro intestino può essere messo a dura prova. Per riequilibrare la flora intestinale alterata possiamo assumere probiotici. Si tratta di batteri vivi e vitali, in grado di riequilibrare il nostro intestino e rafforzare la barriera intestinale contro l’azione dannosa di agenti patogeni.

In particolare, alcuni probiotici favoriscono la digestione del lattosio. Si tratta dei batteri lattici (erroneamente definiti “fermenti lattici), utili al corretto assorbimento del lattosio.

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.


Prossimo articolo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 20/01/2020

Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202

Scarica i consigli in pdf

Diarrea Colite Enterite Gonfiore addominale Alito cattivo Feci maleodoranti