DISTURBI
Mal di pancia

icona mal di pancia

Cosa è il mal di pancia? Conosciamo meglio questo disturbo

Il dolore addominale o mal di pancia è una indicazione generica, che comprende una grande varietà di condizioni differenti. Ci riferiamo, solitamente, a un dolore generico localizzato a livello dell’addome e dell’intestino. Scopriamo di più su un fastidio piuttosto frequente.


Perché può insorgere il mal di pancia?

In generale, dolore addominale e disturbi intestinali sono il segnale di un disequilibrio a livello della flora batterica intestinale, meglio noto come disbiosi intestinale. Il nostro intestino ospita miliardi di batteri, in costante equilibrio tra loro e con il nostro organismo: questa moltitudine è detta microbiota microflora normale.

La microflora intestinale varia da persona a persona: è possibile affermare che ciascuno di noi possiede una propria impronta digitale batterica” (fingerprint batterico). La salute intestinale dipende dall’equilibrio fisiologico della microflora, a sua volta fondamentale per il benessere di tutto l’organismo. Quando tale equilibrio si altera, ecco che possono comparire alcuni disturbi, come dolore addominale, diarrea, stitichezza, colite e altri.

Nella maggior parte dei casi, il dolore all’addome è un sintomo passeggero che si attenua spontaneamente entro poche ore o regredisce grazie ad alcuni accorgimenti pratici come, per esempio, seguire un’alimentazione corretta e bilanciata, allentare lo stress, correggere alcune abitudini errate.

Tuttavia, il mal di pancia non deve essere sottovalutato: se il dolore non si attenua, ma persiste, diventa acuto, e caratterizzato da crampi, è consigliabile rivolgersi al proprio medico per indagarne le cause. In alcuni casi, infatti, soprattutto se insorgono anche dolore alla pancia con febbre, nausea, vomito e diarrea, potrebbe essere in atto un’infezione batterica o virale di natura gastroenterica.


Quali tipi di mal di pancia possiamo individuare?

Come abbiamo accennato, il dolore alla pancia è un sintomo trasversale. Sono molte le situazioni che prevedono questo sintomo. Vediamone alcune particolarmente frequenti.

MAL DI PANCIA DOPO MANGIATO

Una delle cause più comuni del mal di pancia è un’alimentazione poco bilanciata, sia nella qualità sia nella quantità dei cibi assunti. In particolare, il mal di pancia successivo ai pasti può essere causato da particolari alimenti ad azione fermentativa: cipolle, broccoli, cavolfiori e legumi, verdure a foglia verde sono cibi che, se consumati in quantità eccessive, possono causare gonfiore associato a dolore addominale.

In generale, attenzione al consumo di fibre alimentari, necessario per promuovere il transito intestinale, ma gestito con moderazione, per non provocare episodi di diarrea.

Alcune intolleranze, come quella al lattosio, possono scatenare il dolore addominale dopo l’assunzione di latte e i latticini. Spesso, l’intolleranza al lattosio è accompagnata anche da gonfiore all’addome, flatulenza e diarrea.

Nel caso di persone che soffrono di celiachia (intolleranza al glutine) il mal di pancia può manifestarsi dopo aver mangiato prodotti da forno e pasta confezionati con cereali contenenti glutine (per esempio: frumento, orzo, segale, avena).

Il mal di pancia può insorgere anche a causa di cattive abitudini alimentari, come ad esempio un eccessivo consumo di cibi processati, snack confezionati, dolciumi, fritture, insaccati salati. Anche pasti troppo abbondanti e consumati frettolosamente possono provocare dolore addominale e meteorismo, dovuto all’ingestione di aria. Mangiare richiede il proprio tempo, è consigliabile masticare lentamente per favorire la digestione e la corretta assimilazione dei nutrienti.

MAL DI PANCIA IN GRAVIDANZA

Dolori al basso ventre o crampi sono molto comuni in gravidanza e di solito non sono nulla di preoccupante. La zona addominale e pelvi perineale è vasta ed è sede di sensibili modificazioni. Dall’impianto dell’embrione in avanti, le sollecitazioni alle quali sono esposti i tessuti e gli organi sono numerose e continue.

Il dolore addominale in gravidanza, di solito di leggera entità, può essere causato dall’allungamento dei legamenti che seguono l’utero che cresce, da stipsi, aria nel tratto intestinale, o dalla presenza di un concomitante problema come la diarrea. Se il mal di pancia dovesse perdurare, è opportuno confrontarsi con il proprio ginecologo.

MAL DI PANCIA DA STRESS

L’intestino è bersaglio facile di stress e tensioni. Condizioni psicoemotive particolari possono essere somatizzate: il nostro organismo ci invia messaggi ben precisi. La nostra vita frenetica, gli impegni e le incombenze quotidiane possono incidere in modo negativo sul benessere del nostro stomaco e del nostro intestino.

Anche se non è facile, è necessario allentare la pressione quotidiana e cercare di alleggerire la mente dai pensieri intrusivi che ci fanno visita: ricordiamo che avere un intestino in equilibrio significa avere un organismo in salute.

Facciamo qualche breve passeggiata nei dintorni di casa, anche 20 o 30 minuti saranno sufficienti a rilasciare endorfine, rilassare la muscolatura, migliorare la circolazione e favorire le funzioni intestinali.

A proposito di origine psicosomatica: molto spesso, anche il mal di pancia nei bambini può avere un’origine psicologica: i piccoli tendono a interiorizzare paure e disagi, e reagiscono alle situazioni di stress con il mal di pancia.

L’arrivo di un fratellino o sorellina, una verifica importante, sono tante le cause che possono generare malessere nei piccoli. Non sottovalutiamo il loro linguaggio, ma cerchiamo di capire l’origine del problema, tenendo sempre un atteggiamento rassicurante e mai giudicante o punitivo.

MAL DI PANCIA CONTINUO E INTESTINO IRRITABILE

È sempre importante parlare con un medico per approfondirne le cause, soprattutto in caso di mal di pancia forte e persistente associato ad altri sintomi come febbre, perdita di peso, stanchezza generalizzata, stitichezza (stipsi), diarrea o feci non ben formate.

Il dolore alla pancia continuo può anche presentarsi con cadenza periodica. Questo disturbo è quasi sempre caratterizzato da un’alternanza di diarrea e stitichezza (alvo alterno). Questa condizione è spesso correlata alla cosiddetta sindrome dell’intestino irritabile o sindrome del colon irritabile.


Problemi di mal di pancia: rimedi e consigli utili

In questi casi, assumere fermenti lattici è una buona norma generale per favorire l’equilibrio e il benessere del nostro intestino. I fermenti lattici sono batteri vivi e vitali, ad azione benefica, in grado di regolarizzare la fisiologica flora batterica intestinale, spesso alterata.

Ricordiamo che sulla mucosa intestinale convivono numerose e differenti specie batteriche, in perfetta interazione con il nostro organismo. In caso di necessità, assumere prodotti che contengono fermenti lattici in quantità e specie diverse è perciò molto importante. Infatti, maggiori sono la varietà e la diversificazione delle specie, più probabile sarà la colonizzazione dell’intestino con le specie esistenti.

Per migliorare la funzionalità intestinale e alleviare il fastidio addominale, si possono poi mettere in atto alcuni piccoli accorgimenti:

  • Seguire una dieta varia e ben equilibrata in tutti i suoi nutrienti;
  • Fare tanti piccoli pasti durante la giornata in modo da non sovraccaricare stomaco e intestino solo nei pasti principali;
  • Masticare bene e lentamente i cibi, per agevolare l’assimilazione dei nutrienti;
  • Praticare esercizio fisico in maniera regolare. L’attività fisica, infatti, aiuta a combattere lo stress e promuove il fisiologico transito intestinale. Anche una rapida passeggiata può essere d’aiuto;

Indossare vestiti comodi e non troppi aderenti per evitare di esercitare una pressione sullo stomaco e sull’intestino che potrebbe peggiorare la sensazione di dolore.

Per una flora batterica in salute, diverse risposte a diverse esigenze.

INTEGRATORI ALIMENTARI
yovis flaconcini

YOVIS FLACONCINI

Yovis Flaconcini è un integratore alimentare a base di fermenti lattici vivi concentrati.
La forza di miliardi di fermenti sempre pronti per te.

SCOPRI ORA YOVIS FLACONCINI

Vai al prodotto

Yovis Stick e Caps

YOVIS CAPS e YOVIS STICK

Yovis Caps e Yovis Stick sono integratori alimentari a base di fermenti lattici vivi concentrati.

SCOPRI ORA YOVIS CAPS E YOVIS STICK

Vai al prodotto

Yovis bambini pack

YOVIS BAMBINI

YOVIS BAMBINI è un integratore alimentare a base di fermenti lattici vivi, vitamine del gruppo B e altri componenti la cui efficacia e sicurezza è stata verificata in bambini dai 3 ai 14 anni.

SCOPRI ORA YOVIS BAMBINI

Vai al prodotto

PRODOTTO DI AUTOMEDICAZIONE
yovis granulato

YOVIS

è indicato per il trattamento di:

  • Disturbi correlati ad alterazioni della flora batterica intestinale come diarrea, enteriti, coliti.
  • Alterazioni della flora batterica intestinale causate dal trattamento con un medicinale antibiotico

Yovis granulato per sospensione orale è un medicinale di automedicazione, che ha come principio attivo fermenti lattici vivi, leggere attentamente il foglio illustrativo.

SCOPRI ORA YOVIS GRANULATO

Vai al prodotto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 13/07/2021

Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202