DISTURBI
Irregolarità intestinale

icona irregolarità intestinale

Cosa è l'irregolarità intestinale? Conosciamo meglio questa condizione

Quando il nostro intestino “fa i capricci” e la sua funzionalità è alterata, possono insorgere disturbi quali stitichezza, diarrea, meteorismo, gonfiore intestinale: l’irregolarità intestinale può incidere sul nostro benessere e sulla qualità della vita. Vediamo di capire meglio.


Irregolarità intestinale, di cosa si tratta?

Questa condizione indica la presenza di uno o più disturbi del tratto gastro-intestinale. Per parlare di irregolarità intestinale, dovremo prestare attenzione a eventuali variazioni al nostro normale transito intestinale. In condizioni di equilibrio intestinale, sono considerate normali queste condizioni:

  • Una evacuazione un giorno sì, un giorno no;
  • Una evacuazione al giorno;
  • Due evacuazioni al giorno.

Oltre al numero di evacuazioni, dovremo considerare la consistenza (forma) delle feci, ad esempio:

  • Feci dure e secche (tipiche della stitichezza);
  • Feci poco formate (tipiche della diarrea);
  • Feci liquide (tipiche della diarrea).

Le alterazioni della regolarità intestinale possono essere la conseguenza di patologie, aspetto di cui non ci occuperemo. È importante risalire alle cause della mancata regolarità intestinale ed escludere la presenza di possibili condizioni patologiche, da affrontare e gestire con il proprio medico.

Infatti, in presenza di sintomi come una perdita di peso, la comparsa di anemia, la presenza di sangue nelle feci o di dolore alla pancia che tende a persistere nel tempo è consigliabile consultare uno specialista.

disturbi funzionali dell’intestino (cioè non riconducibili a una patologia specifica) sono piuttosto diffusi, e possono manifestarsi con la presenza di gonfiore, meteorismo, dolori addominali, e altri fastidi come stitichezza o diarrea. Sono talvolta presenti anche altri sintomi come stanchezza, malessere, irritabilità.


Quali fattori possono provocare irregolarità intestinale?

L’irregolarità dell’intestino può dipendere da uno stile di vita scorretto. In caso di intestino alterato per via di uno stile di vita poco bilanciato, è possibile migliorare sensibilmente la propria condizione individuando le abitudini da correggere, come ad esempio un’alimentazione poco equilibrata, sedentarietà, abuso di alcol e farmaci, riposo notturno insufficiente.

In generale, una motilità intestinale poco regolare indica una condizione di disbiosi intestinale. Si tratta di un’alterazione del fisiologico equilibrio della microflora intestinale, normalmente popolata da batteri buoni e batteri potenzialmente dannosi, in equilibrata coesistenza tra loro e con il nostro organismo. Quando tale equilibrio si altera, possono comparire sintomi vari, relativi al tratto gastrointestinale.


Quali disturbi possono comparire con irregolarità intestinale?

Vediamo alcuni disturbi intestinali che potrebbero insorgere in caso di irregolarità delle funzioni intestinali. Questi disturbi possono insorgere da soli o in associazione tra loro.

DIARREA

La diarrea comporta spesso un aumento della massa fecale, in particolare del contenuto acqueo, e della frequenza delle evacuazioni. Le cause di diarrea sono svariate.

La diarrea che compare dopo i pasti, o acuita da fattori emozionali, può essere l’espressione di una sindrome da intestino irritabile. Si tratta di una condizione che si accompagna spesso a un’alternanza di diarrea e stitichezza, con gonfiore e dolore addominale.

Cause frequenti di diarrea sono le infezioni virali o batteriche. Le malattie infiammatorie dell’intestino, le intolleranze alimentari (per esempio l’intolleranza al lattosio), le radiazioni e l’uso di alcuni farmaci sono altre condizioni che possono provocare episodi di diarrea.

STITICHEZZA

La stitichezza è spesso conseguenza di abitudini poco bilanciate (sedentarietà, alimentazione povera di fibre e acqua). Anche altre condizioni, come la gravidanza, tendono a favorire la stitichezza, per via delle variazioni ormonali. Solitamente, la stitichezza o stipsi è caratterizzata da:

  • Espulsione di feci piccole e dure in presenza di uno stimolo evacuativo debole, associata a un transito intestinale rallentato;
  • Espulsione faticosa e dolorosa.

METEORISMO

Il meteorismo è un disturbo caratterizzato da una sensazione di gonfiore e pienezza, causati da una eccessiva produzione di gas gastrointestinali. Questo disturbo può associarsi a eruttazioni e a flatulenza. L’eccessiva formazione di gas è solitamente dovuta a:

  • Ingestione di aria (aerofagia);
  • Fermentazione di materiale indigerito (ad esempio il lattosio) a livello intestinale, dovuta per esempio a intolleranze;
  • Ingestione di alimenti contenenti parti non digeribili (come ad esempio i legumi).

Irregolarità intestinale: come agire?

In generale, potrebbe essere utile contribuire a equilibrare la flora intestinale assumendo fermenti lattici. Si tratta di batteri vivi e vitali, ad azione benefica, in grado di equilibrare la microflora intestinale alterata, che ha un ruolo importante sulla naturale barriera intestinale e sul sistema immunitario. È importante assumere fermenti lattici di diversi ceppi, specie e genere perché agiscano in sinergia e con una maggiore probabilità di colonizzare l’intestino, integrare i microrganismi mancanti.

La gestione dell’irregolarità intestinale dipende dal sintomo o dai sintomi prevalenti. Potremmo individuare alcune linee guida:

  • Esclusione di alimenti scarsamente tollerati (qui ci sapremo regolare in base alla nostra sensibilità individuale e al disturbo prevalente).
  • Esclusione di alimenti che causano la produzione eccessiva di gas (come le cipolle, i porri, i cavoli, i broccoli).
  • Esclusione di alimenti dall’azione irritativa (spezie piccanti, fritture, insaccati salati).
  • Limitare il consumo di cibi ad azione astringente o lassativa, a seconda del prevalere di stipsi o diarrea.
  • Idratazione frequente: bere almeno un litro e mezzo di acqua è sempre consigliato.
  • Aumentare l’apporto di fibre nella dieta tramite il consumo di verdura, frutta, cereali, legumi, per contribuire ed ammorbidire la massa fecale e agevolare la frequenza delle evacuazioni.
  • Ridurre le fonti di stress, anche se non è sempre facile.

Svolgere un’attività fisica moderata, per favorire le fisiologiche funzioni intestinali.

Per una flora batterica in salute, diverse risposte a diverse esigenze.

INTEGRATORI ALIMENTARI
yovis flaconcini

YOVIS FLACONCINI

Yovis Flaconcini è un integratore alimentare a base di fermenti lattici vivi concentrati.
La forza di miliardi di fermenti sempre pronti per te.

SCOPRI ORA YOVIS FLACONCINI

Vai al prodotto

Yovis Stick e Caps

YOVIS CAPS e YOVIS STICK

Yovis Caps e Yovis Stick sono integratori alimentari a base di fermenti lattici vivi concentrati.

SCOPRI ORA YOVIS CAPS E YOVIS STICK

Vai al prodotto

Yovis bambini pack

YOVIS BAMBINI

YOVIS BAMBINI è un integratore alimentare a base di fermenti lattici vivi, vitamine del gruppo B e altri componenti la cui efficacia e sicurezza è stata verificata in bambini dai 3 ai 14 anni.

SCOPRI ORA YOVIS BAMBINI

Vai al prodotto

PRODOTTO DI AUTOMEDICAZIONE
yovis granulato

YOVIS

è indicato per il trattamento di:

  • Disturbi correlati ad alterazioni della flora batterica intestinale come diarrea, enteriti, coliti.
  • Alterazioni della flora batterica intestinale causate dal trattamento con un medicinale antibiotico

Yovis granulato per sospensione orale è un medicinale di automedicazione, che ha come principio attivo fermenti lattici vivi, leggere attentamente il foglio illustrativo.

SCOPRI ORA YOVIS GRANULATO

Vai al prodotto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 13/07/2021

Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202