AlimentazioneGonfiore addominale, cosa mangiare? 6 consigli per minimizzare il disagio
Gonfiore addominale cosa mangiare

Gonfiore addominale, cosa mangiare? 6 consigli per minimizzare il disagio

Se accusiamo un fastidioso gonfiore addominale, cosa mangiare per non aggravare il disturbo? Il gonfiore addominale è una sensazione di tensione a livello dell’addome, causata dall’eccessivo accumulo di gas nello stomaco e nell’intestino. Vediamo come arginare questo disturbo con l’aiuto delle giuste scelte alimentari.

Gonfiore addominale: quali sintomi e perché può comparire

Il gonfiore addominale si manifesta con tensione a livello addominale, dolori all’addome, emissione di gas e rumori intestinali percepibili (borborigmi). Questa condizione può essere il sintomo di altri disturbi o condizioni:

  • Intestino irritabile;
  • Enterite;
  • Colite;
  • Intolleranze alimentari;
  • Dispepsia (cioè difficoltà di digestione);
  • Stipsi;
  • Diarrea;
  • Aerofagia, cioè accumulo di aria nel tratto gastro-intestinale dovuta all’ingestione di aria mentre mastichiamo.

Vi sono anche abitudini scorrette che possono causare la formazione di gas intestinali:

Scopri con Yovis come prenderti cura della tua flora intestinale
Fai il test e scarica i consigli dedicati a te
FAI IL TEST
  • Mangiare con velocità, masticando frettolosamente i bocconi di cibo;
  • Consumare bevande gassate;
  • Somatizzare ansia e stress.
  • Fumare e bere alcolici;
  • Masticare gomme e succhiare caramelle.

Pancia gonfia? Ecco 6 consigli alimentari per ridurre il disagio

Gonfiore addominale? Ecco cosa mangiare e a cosa rinunciare per attenuare il disagio.

  1. Evitare bevande gassate ricche di zuccheri, che possono agevolare i processi fermentativi intestinali e causare eccessivo accumulo di gas, soprattutto a causa dell’anidride carbonica contenuta in alcune bibite (aranciata, limonata, qualunque tipo di cola).
  2. Evitare il lattosio. Se il nostro gonfiore dipende da una intolleranza al lattosio, l’alternativa più semplice sarà scegliere latte e latticini senza lattosio, in questo caso già scisso nei due zuccheri semplici glucosio e galattosio, facilmente assorbiti dall’intestino. Il Parmigiano reggiano con una stagionatura superiore ai 30 mesi è molto digeribile, poiché il lattosio è completamente fermentato. Anche lo yogurt magro è indicato, per via delle bassissime percentuali di lattosio.
  3. Cucinare senza grassi aggiunti. Scegliamo cotture a vapore, alla griglia, con padella antiaderente, bollitura, evitando le fritture. Infatti, i cibi fritti rallentano lo svuotamento gastrico, favorendo fermentazione e gonfiore.
  4. Attenzione alle fibre. Ortaggi, verdure e legumi contengono molta fibra, specie se consumati crudi. Per riuscire a tollerare questi alimenti possiamo centrifugare frutta e ortaggi, eliminando così la parte di fibra non digeribile. Passiamo dunque con la centrifuga legumi (ceci, lenticchie, piselli) e ortaggi (broccoli, cavoletti di Bruxelles).
  5. Bere una tisana al finocchio. Il finocchio svolge una funzione carminativa, contribuisce cioè a evitare la fermentazione a livello intestinale. Anche menta, coriandolo, cumino, cardamomo e melissa hanno questa proprietà.
  6. Assumere fermenti lattici. Ciò sarà utile per contribuire a promuovere equilibrio e benessere del nostro intestino. I fermenti lattici sono batteri vivi e vitali, ad azione benefica, in grado di riequilibrare la microflora intestinale, spesso alterata. La loro azione contribuirà a rafforzare la barriera intestinale contro l’azione dei patogeni.

Queste indicazioni non intendono sostituire il rapporto medico-paziente. Per ulteriori indicazioni possiamo rivolgerci al nostro medico di fiducia.

    Questo contenuto è stato utile?

    Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
    Il tuo riscontro resterà privato

    No

    Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
    Ricorda che questo non è un modulo di contatto.


    Caricamento articolo
    Prossimo articolo

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER YOVIS INTEGRATORI

    Rimani aggiornato, ricevi direttamente sulla tua mail consigli e curiosità riguardo le problematiche intestinali.

    Yovis granulato per sospensione orale è un farmaco. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut.Min. 13/07/2021

    Alfasigma S.p.A. P.IVA 03432221202

    Scarica i consigli in pdf
    Diarrea Colite Enterite Gonfiore addominale Alito cattivo Feci maleodoranti